Mi hanno inviato una foto dal Giappone, e questa foto mi colpisce e mi commuove per i gesti che nasconde: una signora che vive in una cittadina fra le montagne del Giappone centrale si è fatta spedire dall’Italia una copia del mio Zen.

Com’è strano vederlo su uno scaffale in una casa giapponese…

Ma la circolazione delle idee e delle parole si muove da un luogo all’altro: ciò che è arrivato ritorna e riparte ancora in un incessante movimento che ci unisce.

Per tutto questo e per molto altro devo essere grata.

E dal cuore ringrazio.

心からありがとうございました

Zen in Giappone

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Disegno di Kumiko Minami.

 

… una cartolina regalatami da un’amica: “kitto yoku naru”. Verranno certamente tempi migliori. Lo speriamo vivamente tutti, vero?

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Ricordo di una Pasqua a Nara.

 

                                                                                                                                Auguri, auguri a tutti!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

 

Colori di fuoco al Jingoji. Da un portfolio di cartoline comprato a Kyōto durante un viaggio di un anno che non ricordo...

Chiranedomo

kanete zo oshiki

momijiba wa

ima wa kagiri no

iro to mitsureba.

 

Non cadono ancora,

eppure già rimpiango

le radiose foglie d’autunno,

ora che le vedo

nello splendore estremo.

 

Anonimo

(X sec.)

 

Kokinwakashū (Raccolta di poesie giapponesi antiche e moderne), V, 264. Traduzione di Ikuko Sagiyama.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin