Kyoto, aprile 2009.

Kyoto, aprile 2009.

Oriente e Occidente sono due categorie prive di senso, eppure c'è chi ancora fatica a scrollarsele di dosso, anche, insospettabilmente, nel mondo accademico.

Ma cos'è oriente? Cos'è occidente? Si tratta solo di una questione di prospettiva.

Credo che sia venuto il momento di cambiarla, la prospettiva cui siamo abituati, di smetterla di vedere le culture in contrapposizione e di inventarci "orienti" artificiali a nostro uso e consumo.

E di ricordare piuttosto l'insegnamento di Edward Said (1935-2003), che prendo qui come nume tutelare.

Sono curiosa del mondo e non voglio smettere di esserlo. Certo, "nulla di ciò che è umano mi è estraneo".  Per me questa espressione di Terenzio è quanto mai vera.

E se anche sono consapevole che ognuno di noi ha un luogo dell'anima (il luogo dove è nato, per alcuni, il luogo dove ci si sente meglio, per altri) - e questo luogo è per me il Giappone - ed è per questo che qui si tratta di "appunti di cultura giapponese", sono altrettanto convinta  che - prima di tutto e dopo tutto - apparteniamo tutti alla stessa specie, razza, genere, cultura: quella umana.

Questo sito è per coloro che vogliono condividere passioni e curiosità e, perché no?, fare insieme un pezzo di strada.