Stampa di Utagawa Kunisada (part. di trittico).

Eurasia Language Academy

viale Andrea Doria, 35 – Milano

mercoledì 7 marzo – ore 18

 

I vassalli fedeli di Akō ovvero

“la vendetta dei 47 rōnin“. Dalla storia al mito.

conferenza di Rossella Marangoni

Per le numerose implicazioni che lo caratterizzano, l’episodio storico conosciuto come Akō gishi jiken 赤穂義士事件 (il caso dei guerrieri giusti di Akō) si colloca nel punto di incontro fra le due grandi direttrici culturali che caratterizzarono il periodo Tokugawa (1603-1868): la cultura popolare urbana, espressione soprattutto delle classi mercantile e artigiana, e la cultura alta, quella dell’élite guerriera al potere, che fece un uso strumentale e spregiudicato sia del pensiero confuciano quale strumento di dominio che del richiamo alla virtù della lealtà quale forma di controllo dei guerrieri contro potenziali tentazioni di rivolta.

L’episodio degli Akō gishi venne analizzato, anzi, vivisezionato e variamente giudicato dai pensatori confuciani giapponesi di maggior spicco dell’epoca, ma venne anche celebrato a livello popolare e sublimato poeticamente dalle forme teatrali predilette dalla gente comune, il teatro delle marionette (jōruri) e, soprattutto, il kabuki.

Reputo inevitabile considerare il caso della vendetta dei vassalli fedeli di Akō  come un episodio paradigmatico all’interno della storia culturale del periodo Edo, un episodio che per le molteplici implicazioni che reca con sé continua ancor oggi a rappresentare una sfida interpretativa per gli studiosi e a suscitare curiosità e interesse nel grande pubblico.

 

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti.

 

☛Per informazioni:

tel. 02 45397358; 3801997730.

email: info@eurasialanguageacademy.it

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *