Tipi di tè bancha. Da una vecchia rivista della NHK.

Ochazuke

Riso al tè

 

Preparazione: 35 minuti.

 

1 ciotola di riso bianco cotto per persona . wasabi grattugiato . alga nori . umeboshi . tè verde (anche del tipo bancha o konbucha) . piccolissimi osenbei salati del tipo oiri e alcuni gambi di mitsuba (se possibile)

 

Abbrustolire l’alga nori passandola leggermente su una fiamma dal lato lucido, poi tagliarla a filino o spezzettarla con le mani.

Preparare il riso cotto in ciotole un poco più grandi di quelle solite, porvi nel centro 1 umeboshi, 1 pizzico di wasabi, 1 abbondante mucchietto di alga nori e, se si hanno a disposizione, 1 cucchiaio di  piccolissimi osenbei e i gambi di mitsuba (con le foglie) tagliati a pezzetti di 3 cm; poi versarvi sopra il tè. Coprire e servire ben caldo.

Ricetta dell’ochazuke. Da un vecchio ricettario della NHK.

 

Varianti

 

  • 1 pizzico di tsukuda ni è molto adatto a insaporire una ciotola di ochazuke.
  • Ebi chazuke. Gamberi spennellati di salsa di soia, cotti alla griglia e disposti sul riso con wasabi e nori.
  • Sake chazuke. Salmone fresco, tagliato a fette sottili, con nori e 1 pizzico di katsuobushi insaporito con poca salsa di soia.
  • Salmone salato o affumicato con wasabi e nori.
  • Tai chazuke. 200 g di fettine sottilissime di orata, branzino o altri pesce a carne bianca marinate in 2 cucchiai di salsa di soia e 1 cucchiaio di mirin mescolati con 2 cucchiai di semi di sesamo spezzettati, poste sopra al riso, con wasabi e alga nori a filini.

Curiosità. nella sua forma più semplice, l’ochazuke consiste in tè (verde) versato su una tazza di riso bianco bollito, decorato con sottili fettine di alga nori abbrustolita e qualche boccone di pesce o di verdure in salamoia. Insomma, una specie di minestra al tè.

Caro al cuore dei giapponesi, l’ochazuke può essere considerato rappresentativo della vita famigliare tradizionale. Forse proprio per questo motivo il regista Ozu Yasujirō (1903-1963) lo citò nel titolo di un suo film del 1952: Ochazuke no aji (Il sapore del riso al tè verde), la storia delle incomprensioni di una coppia e di un incontro galante mancato per combinare un matrimonio sullo sfondo della Tōkyō del dopoguerra.

🍚🍜🍚🍜🍚🍜🍚

Anche questa deliziosa ricetta casalinga giapponese è stata scelta per noi da Graziana Canova Tura ed è tratta dal suo prezioso manuale:

 

Il Giappone in cucina

nuova edizione riveduta e aggiornata

Milano, Ponte alle Grazie, 2015.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *