La luna di marzo. Fra i boccioli del pesco del giardino. 12 marzo 2017.

Haru no yo no

yami wa ayanashi

ume no hana

ito koso miene

ka ya wa kakururu.

 

Folli sono le tenebre

nella  notte di primavera.

Celano, è vero,

il colore del fiore di susino,

ma il profumo, come fanno a velarlo?

 

Ōshikōshi no Mitsune

 (X sec.)

 

Dal Kokin waka shū (Raccolta di poesie giapponesi antiche e moderne), Milano, Ariele, 2000. Traduzione di Sagiyama Ikuko.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *