I verdi, i rossi: tripudio d’autunno nel giardino ai piedi del castello di Hikone. Novembre 2015.

Kaze fukeba

otsuru momijiba

mizu kiyomi

chiranu kage sae

soko ni mietsutsu.

 

Quando soffia il vento

le foglie screziate cadono

sull’acqua del laghetto così limpida

che perfino le foglie ancora sul ramo

si vedono riflesse sul fondo.

 

Ōshikōshi no Mitsune

(X sec.)

Dal Kokinwakashū (Raccolta di poesie giapponesi antiche e moderne).

 

Traduzione di Pierantonio Zanotti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *