Preparando il libro sullo Zen, avevamo girato il Giappone scattando immagini nei templi delle varie scuole e in alcuni luoghi significativi collegati alle arti e all’estetica zen.  Alcune foto sono finite nel libro. Ne sceglierò qualcuna e la presenterò qui, con la relativa didascalia. Ricordo per me di viaggi straordinari, di studi entusiasmanti e… di un libro.

Devozione in un tempio a Hiraizumi (prefettura di Iwate, regione del Tōhoku), estate 2001. (Archivio Marangoni-Garavaglia)

Quest’immagine di preghiera e omaggio davanti a un edificio templare evidenzia l’assiduità con cui i laici frequentano i templi zen delle varie scuole. Nella presenza dei laici, a volte per una semplice visita di omaggio, a volte per praticare zazen, è l’incontro del sangha, la comunità dei monaci, con la devozione popolare.

Le varie scuole zen, infatti, mantengono un rapporto proficuo con forme della religiosità popolare che tendono a esplicitarsi con modalità ricorrenti nell’ambito del buddhismo giapponese, indipendentemente dall’appartenenza all’una o all’altra scuola.

 

Vedi a pag. 221 del 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *