Spazzare il mare di sabbia. Non monaci, ma giardinieri rastrellano la ghiaia nel cortile del Kyōto gosho. Il bianco e il vermiglio della Jomeimon, i colori della vitalità shintoista, i colori del sacro imperiale, scandiscono il porticato antistante la Sala delle Cerimonie, lo Shishiden.

Una perfetta simmetria, una perfetta alternanza di colori e, nel mio ricordo, una dolcissima primavera.

Kyōto, Palazzo Imperiale, aprile, 2009.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *