Itō Nisaburō (1905-2001), Campanule azzurre.

 

Agosto campanule azzurre

 

cielo d’agosto campanula azzurra.

perfettamente ritagliato in forme di cinque petali.

come se veramente.

seduce campanule azzurre.

che ad ogni brezza oscillano.

peri betulle bianche larici e noci.

oh alto in un bosco. Un

cantando echeggiando un cucù.

svanisce nel cielo campanula e.

campanule a coppa ornano agosto.

agosto nelle coppe oscillando oscillando.

dondola ad ogni brezza.

 

 

Kusano Shinpei

 (1903-1988)

 

Traduzione di Cid Corman, Susumu Kamaike, M. Datini jr.

Da: Rane e altre storie, Parma, Guanda, 1969, p. 59.

 

Io non ho mai avuto occasione di incontrare un altro uomo così profondamente gentile, e certamente nessuno dei molti poeti che ho conosciuto uguaglia la generosità del suo spirito. Conoscerlo è una delle rare consolazioni della vita: come la sua stessa opera, Shinpei Kusano è un aperto tributo a tutto ciò che è umano. Ho udito dire una volta da un giovane, un modesto operaio e non un poeta, che perfino i bigliettai dei tram amano Shinpei-san, perché non c’è nessuno che abbia un problema e che non sia accolto nella sua casa e ascoltato”.

Cid Corman

Utano, dicembre 1967

A Leda, il 1° agosto, in occasione della festa della Svizzera.〗

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *